empatia alle casse

Una cosa che mi mancherà un po’ di qui sono le cassiere al supermercato che ogni tanto ti dicono “Ah anche io li adoro questi biscotti! Lovely!”. Ancora dopo quasi un anno non ho capito se ci credono sinceramente, oppure se da contratto ogni certo numero di prodotti passati allo scanner devono mostrare empatia con gli acquisti di un cliente.
Poi qua c’è sempre il sole, si va in giro senza calze, e si ha molta più voglia di stare in giro che di scrivere in biblioteca. Anche andare a comprare lo shampoo da Pound land mi sembra un’alternativa attraente. Credo andrò da Pound land ora.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a empatia alle casse

  1. vagoneidiota ha detto:

    Altro frammento di quadro che mi rende felice.
    Eric Roberson – find the way

  2. nimbusnimbus ha detto:

    Pound land = il negozio degli adattatori per le prese della corrente. La salvezza.

  3. mantiduzza ha detto:

    amo come scrivi. davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...